Fra il 24 febbraio e il 7 marzo 2012, una serie di lezioni-concerto rivolte a oltre trecento alunni e a una trentina di insegnanti delle Scuole elementari Emilio Po e Antonio Gramsci, oltre che della Scuola secondaria di primo grado Camillo Cavour.Henkimova corso
Gli alunni sono stati guidati all’ascolto della musica sinfonica attraverso l’organo, strumento che, grazie alla molteplicità dei timbri, ha la stessa potenza espressiva di un’intera orchestra.
Questo viaggio alla scoperta della musica inizia con la lezione-concerto inaugurale dell’organista internazionale Yanka Hekimova, che ha ideato il progetto, riproposto dal 1998 nella chiesa di S. Eustache, in collaborazione con la città di Parigi e la fondazione Hippocrène.
La lezione si sviluppa intorno all’esecuzione di un ricco programma di sala, che spazia da Bach a Ravel, giocosamente punteggiato con aneddoti sugli autori e indovinelli sugli strumenti, alcuni dei quali decisamente inconsueti come il clarone e il bordone.
L’insegnante ha svelato a più riprese il complesso strumento musicale, facendo vedere e toccare ai ragazzi alcune canne, e mostrando le diverse combinazioni di registri che rendono l’organo da concerto così straordinario.
Nei primi giorni di marzo si sono tenute altre quattro lezioni-concerto condotte da Riccardo Castagnetti che non ha mancato di catturare la curiosità e l’attenzione dei ragazzi.
Questo singolare progetto di educazione musicale attraverso l’apprendimento interattivo è stato voluto dalla Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che l’ha finanziato interamente, dall’Assessorato alla Pubblica istruzione del Comune di Modena che ha dato il patrocinio
.