AL DI LÀ DEI LORO MEZZI

 

SEI ANNI DI PAPA FRANCESCO,

FRA “ADESIONE E REPULSIONE”

Intervista di Mayra Novelo con padre Antonio Spadaro, direttore di Civiltà Cattolica

Papa Francesco una volta, quando era ancora vescovo di Buenos Aires, disse che fuori dalla sua città non avrebbe potuto fare nulla, invece poi, in solo sei anni di pontificato, ha compiuto 27 viaggi apostolici in 40 paesi del mondo, ha promosso tre sinodi e un incontro sinodale e ora si sta preparando il sinodo sull’ Amazzonia. Dopo il 13 di marzo di sei anni fa, nulla è stato più come prima Si sente dire che il Papa avvicina la Chiesa ai poveri e agli abbandonati, alla gente comune, attirando l’attenzione dei leader mondiali e nazionali e di tutti con l’arma della misericordia.

«Francesco ha aperto porte – spiega padre Antonio Spadaro, direttore di Civiltà Cattolica- a partire da quelle nei luoghi di maggiore tensione del mondo: da Banguì, con l’apertura della porta Santa, a Ciudad Juarez, dove l’altare era a soli 80 metri dal confine tra Stati Uniti e Messico. La sua visita a Lampedusa è stata per tutti noi un chiaro messaggio della sua volontà di toccare con mano le ferite aperte, anche con la semplice presenza. È il filo della misericordia l’elemento che lega tutte queste sue azioni e i suoi viaggi».

La sua presenza disarmante, le sue riforme che destrutturano le posizione di potere all’interno della Chiesa, la sua inflessibilità negli scandali di sesso e di soldi e soprattutto la sua attenzione alla pastorale piu che alla dottrina hanno attirato l’attenzione di moltissime persone, anche non cattoliche, facendo di Francesco il leader più influente del mondo.

«È vero che Papa Francesco sembra l’unico leader globale -dice Spadaro -; non ci sono altre voci della stessa autorevolezza di impatto così ampio. È ben consapevole che in questo mondo è tutto questione d’interessi e quindi il suo desiderio non è quello di costruire schieramenti fra buoni e cattivi, ma di dialogare con tutti, bilanciando gli interessi per avere un risultato megliore, per questo il Papa è stato disponibile a dialogare con tutte le parti».

Ma tutto ciò non può che creare anche una schiera di nemici.

«Francesco sta facendo un lavoro di discernimento, il che significa che sta come “spremendo” tutto il bene e tutto il male dentro la Chiesa. In questo modo provoca reazioni molto forti d’adesione o di repulsione, sia all’interno che all’esterno. Il suo atteggiamento, come una calamita, riesce ad attirare tutto il bene, ovunque esso sia».

Nel contesto è importante considerare come la stampa legga e comunichi queste azioni.

«La stampa, per Francesco, svolge un’azione preziosa ed importante. Il papa si è affidato ai mezzi di comunicazione chiedendo d’andare oltre lo scandalo e di diffondere la verità facendo chiarezza e andando fino in fondo. Francesco una volta ha scritto che dialogare con i giornalisti significa anche ascoltare le domande della gente».

La Cina è un tema d’interesse per il Papa, cosí  la firma dell’ accordo provvisorio sulla nomina dei vecovi a Pechino apre una nuova tappa.

«Oggi in Cina tutti i vescovi sono in comunione con il Papa, non esiste più una Chiesa clandestina. Il fatto che la Cina ammetta un’autorita esterna, permette di guardare ad un futuro più focalizzato sull’evangelizzazione e sulla crescita del cristianesimo e della religiosità, piuttosto che sulle tensioni interne».

Non si sa cosa ci si potrebbe aspettare dai prossimi anni di pontificato, perché «il Papa non pianifica strategie astratte – conclude padre Spadaro -; Lui prende le sue decisioni leggendo ciò che accade, la storia concreta, agisce pure in maniera profetica, andando come è accaduto ad Abu Dhabi quando ha firmato un documento sulla fratellanza umana con l’imam di Al-Azhar. Con Francesco è difficile prevedere il futuro».

GR VERSO LA PASQUA

IL VANGELO NELLE CASE.

Nelle ultime due settimane di marzo e le prime due di aprile in alcune zone del quartiere si formeranno gruppi di persone che, nelle case, si prepareranno alla Pasqua con i commenti al Vangelo delle domeniche di quaresima preparati dal Vescovo don Erio;

i gruppi si troveranno nelle seguenti zone:

via PRATI, Largo NOBEL, via TRAMONTINI, via LAGRANGE, via CURIE, via FLEMING, via KEPLERO, via PEANO.

Chi desidera avere informazione sui gruppi può contattare il diacono Ermanno al 331-9584500.

GR Contatti

Uffici parrocchiali (da lunedì a sabato dalle 16.30 alle 19.00)

059 2928147 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Casa della carità 059 2929228 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oratorio 059 2928147 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sportello di ascolto 059 2929228 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Riparazioni e cucito-ricamo 059 2928147 www.gesuredentore.it

PREGHIERA UNIVERSALE

dei fedeli riuniti nella messa e nelle case

Padre, hai trasfigurato nella gloria tuo Figlio Gesù: concedi alla Chiesa di essere bella, senza macchia, così da riflettere il tuo volto di pace, di giustizia, di misericordia. Preghiamo

Padre, hai proclamato Gesù tuo figlio amato: fa' udire la tua voce a quanti sono nella malattia, nella persecuzione, nella angoscia della solitudine, liberali dalla paura quando il dolore si fa troppo grande. Preghiamo

Padre, hai chiesto di ascoltare tuo Figlio: aiutaci ad essere realizzatori della tua Parola, accompagna la nostra comunità mentre vive l'esperienza bella di farsi portare dal Vangelo nelle case, per leggere la propria vita alla luce della tua Parola. Preghiamo

Padre, sul Tabor hai reso sfolgorante Gesù: trasfigura nella luce gloriosa della resurrezione i corpi umiliati nella morte delle vittime dell'incidente aereo in Etiopia e di quanti hanno perso la vita nell’’attentato in Nuova Zelanda. Preghiamo

“Questi è il mio Figlio prediletto;

nel quale mi sono compiaciuto.

Ascoltatelo”. (Mt 17,5; Mc 9,7; Lc 9,35.)

Comunità che prega - Orari settimanali

SABATO lodi 8.30 – vespri 17.30 – Eucaristia 18.00

DOMENICA eucaristia 9.30 – 11.00 - 19.00

lodi 9.00 - vespri 18.30 - confessioni in chiesa dalle 10.30

LUNEDI lodi 7.30 – vespri ed Eucaristia 18.30

MARTEDI lodi 7.30 – Eucaristia 9.00 – vespri 18.30 e lectio divina

MERCOLEDI lodi 7.30 – Eucaristia 9.00– vespri 18.30

GIOVEDI lodi 7.30 – adorazione 9.00 e 20.30 - vespri 18.30 - Eucaristia 21.00

VENERDÌ lodi 7.30 - vespri ed Eucaristia 18.30 (alla CdC di Cognento) – Via Crucis 20.30

SACRAMENTO DELLA RICONCILIAZIONE

Sabato 10.00 - 12.00 (don Fabio). Domenica 10.30 - 12.00 (don Fabrizio padre Lorenzo)

ATTIVITA - MOMENTI PASTORALI

17 – 24 marzo 2019

OGGI LA GIORNATA COMUNE. I ragazzi, i genitori e gli adulti sono invitati dopo la messa delle 9.30 ai momenti di formazione loro dedicati:

Gli adulti continuano il loro percorso nella foresteria con p. Lorenzo e Paola

I ragazzi con i catechisti e gli educatori e i capi scout per l’attività comune alle opere parrocchiali

I genitori con il diacono Andrea Frascaroli nel salone delle opere.

Lunedì 18 – ore 21 Prosegue (incontro 2 di 2) il percorso di formazione con i lettori proposto dal gruppo liturgico.

Martedì 19 – ore 18.30 Lectio divina sul vangelo della 3^ domenica di Quaresima

ore 21 IL VESCOVO E I GIOVANI Martedì di quaresima 2019

SVEGLIARSI Che cosa fai così addormentato? Testimonianza e musica dei “The Sun”, una delle migliori band di christian rock in Italia che, dopo un periodo di crisi, ha scoperto la gioia di vivere ed annunciare il Vangelo.

Venerdì 22 – ore 20.30 Preghiera della Via Crucis

ore 21.00 lettura meditata degli atti deli apostoli

Sabato 23 – domenica 24 Esercizi spirituali per giovani e adulti guidati da p. Marco Mazzotti e dal nostro vescovo Erio a Formigine proposti dall’Azione Cattolica diocesana

Sabato 23 – ore 15 I ragazzi della Cresima incontrano il vescovo Erio al Palapanini

dalle 17 alle 19 in foresteria alla casa della carità laboratorio culinario con le donne del Marocco.

DOMENICA 24

Ritiro in preparazione alla Festa del Perdono per i fanciulli a Saliceta San Giuliano

ore 14,30 la domenica dei nonni.

Ore 15.30 Il gruppo CSV della nostra parrocchia terrà la sua preghiera per il tempo di Quaresima in cappella, aperta a tutti coloro che vorranno partecipare.

Martedì 26 inizia il percorso di formazione per gli animatori del centro estivo parrocchiale