Canale per la messa OnLine: Parrocchia Gesù Redentore MO (inattivo al momento)

Orario Celebrazioni Gesù Redentore

Eucaristia domenicale e festiva
Sabato ore 18.00
Domenica e festivi ore 9.30, 11.15 e 19.00

Trasmettiamo il link alla pagina della Caritas in cui vengono indicati i conti predisposti per gli aiuti umanitari al popolo Ucraino: UCRAINA: FERMIAMO LA GUERRA

Libretto via Caritatis 2024 scaricalo quì

 

DOMENICA 14 APRILE 2024

“Si avvicinò e camminava con loro”

CARITAS: LA POVERTÀ ASSOLUTA

E LA RIFLESSIONE SUI «CONFINI»

È stabile il numero delle famiglie italiane in povertà assoluta, cioè di quelle che faticano ad acquistare i prodotti e i servizi di prima necessità. Rientrano in questa categoria – secondo gli ultimi dati dell’ISTAT – l’8,5% dei nuclei familiari (in lieve aumento rispetto all’8,3% del 2022) e il 9,8% degli individui (9,7% nel 2022); si tratta di oltre 2 milioni 234mila famiglie, per un totale di circa 5 milioni 752mila individui. La percentuale più alta si registra al Sud, con oltre il 10%, e la più bassa nelle regioni del Centro, sotto il 7%. L’istituto di statistica rileva che al Nord la povertà assoluta familiare è stabile, ma è in aumento quella individuale. 

Le famiglie e la convivenza con l’inflazione

La soglia di povertà varia ovviamente in base alla località e al numero dei componenti della famiglia (l’incidenza è pari al 12% per chi ha almeno un figlio minore, mentre si attesta al 6,4% per chi vive in casa con un parente anziano), che può risultare in difficoltà anche se il capo famiglia ha un impiego. Anzi, i numeri della povertà peggiorano nel caso si tratti di un lavoratore dipendente (9,1% rispetto all’8,3% del 2022). L’anno scorso la spesa media delle famiglie ha superato di poco i 2.700 euro mensili, in aumento del 3,9% rispetto all’anno precedente ma solo a motivo dell’inflazione: in termini reali la spesa è scesa dell’1,8%.

Caritas «osservatore» speciale

Approfondire lo studio delle povertà e dei bisogni di un territorio, in modo sistematico e scientifico – come fa per esempio da almeno quarant’anni Caritas italiana attraverso gli Osservatori delle Povertà e delle Risorse – non è finalizzato alla divulgazione di numeri fini a se stessi, ma alla sollecitazione di riflessioni capaci di animare la comunità cristiana e allertare la comunità civile, favorendo per esempio una maggiore consapevolezza e conoscenza dei fenomeni di povertà, stimolando la coscienza civile e la progettazione con diverse realtà presenti sul territorio al fine di favorire l’integrazione di soggetti fragili o ai margini.

I «confini» al convegno nazionale

Le Caritas diocesane faranno il punto sul lavoro svolto sul territorio al prossimo Convegno nazionale, che si svolge a Grado (Gorizia) da oggi e fino all’11 aprile ed è intitolato «Confini, zone di contatto e non di separazione». 
«Il Vangelo non è una notizia che si può chiudere in spazi e limiti, ma è notizia in movimento; incontro e annuncio sono dei processi», spiegano da Caritas Italiana. «Il confine non è una linea tra dentro e fuori; è come una porta: permette di uscire e di entrare, ma si può anche chiudere e bloccare. E, mentre chiudi l’altro fuori, in realtà chiudi anche te dentro. Il confine segna inoltre il collegamento tra centro e periferia: può essere luogo di incontro e di annuncio o luogo di distanza e confinamento; dipende da come utilizziamo la porta».

I temi e i relatori

Più che analisi sul passato, il convegno nazionale sarà l’occasione per fare un passo oltre. «In sostanza dobbiamo, come ci ha invitato a fare papa Francesco lo scorso agosto alla GMG di Lisbona, “ripensare i confini come ‘zone di contatto’ e non di separazioni ed egoismi che portano inevitabilmente a conflitti”». All’incontro parteciperanno, tra gli altri, il nunzio apostolico in Siria card. Mario Zenari, che porterà una testimonianza su «Chiesa di minoranza, in cammino, capace di sconfinare», e Daniela Chiara, piccola sorella di Gesù che animerà il gruppo di lavoro «Nei margini la piccolezza evangelica». A Giovanni Grandi, docente di Filosofia morale presso l’Università di Trieste, è affidato un approfondimento su «Confini: luoghi di incontro e di convivenza delle differenze», mentre la sociologa Gabrielle Burba si soffermerà su «Carità e giustizia: quale confine?».

Paolo Tomassone – Re-blog.it

PREGHIERE DEI FEDELI RIUNITI

NELLA MESSA E NELLE CASE

14 aprile 2024 – 3^ DI PASQUA

  1. Per la chiesa. Porti luce dove c'è smarrimento e sfiducia; continui con umiltà la missione affidatale dal suo Signore: portare a tutto il mondo la bella notizia che Gesù ha vinto la morte, è il Risorto. Noi ti preghiamo 

    2. Per i popoli che sono in balia della violenza e della guerra: Tu, Padre buono, dona coraggio e speranza; concedi loro la pace, dono del Risorto. Noi ti preghiamo 

    3.Per le vittime del disastro di Suviana: Signore, accogli i morti nel tuo abbraccio di misericordia e consola i loro famigliari; dona la guarigione ai feriti e coraggio a tutti, in questo momento di dolore; fa’ che siano garantite ad ogni uomo e donna che lavorano condizioni di sicurezza e giustizia. Noi ti preghiamo 
  1. Per la casa della carità: Signore, risorto e vivente nell'Eucaristia, illuminaci con la tua Parola di pace affinché diventiamo capaci di credere e amare per favorire l’accoglienza e la fraternità nella nostra comunità. Preghiamo

CARITAS PARROCCHIALE - PROGETTI IN CORSO

Sportello d’ascolto con numero telefonico dedicato 353 4155410

Dal lockdown in poi riceve segnalazioni telefoniche e programma poi l’incontro su appuntamento.

Raccoglie richieste di aiuto da parte di persone che si trovano in situazioni di difficoltà per poi orientare e sostenere in particolare in percorsi di vicinanza e relazione, con i servizi sociali, con le parrocchie vicine, con la Caritas diocesana. Orienta anche agli altri luoghi della parrocchia.

Dispensa degli alimenti e raccolta di generi alimentari e di prima necessità

Prosegue presso i due Conad del nostro territorio la raccolta che serve a dare un piccolo aiuto alle 60 famiglie che accogliamo alla dispensa degli alimenti in parrocchia o che raggiungiamo nelle loro case ogni due settimane. Mancano pannolini misura 6, biscotti, olio, tonno, pomodoro.

Anche quest’anno partecipiamo all’iniziativa dei Conad “Sosteniamo le passioni”.

Aiuto nei compiti per i bambini delle scuole primarie

I bambini vengono accolti ogni venerdì dalle 17 alle 19 alle opere parrocchiali. E’ realizzato in collaborazione con Claudio e l’oratorio di GR.

Scuola di italiano

E’ rivolta a donne straniere del nostro territorio. L’orario viene concordato tra l’insegnante e la persona seguita, per favorire la frequenza.

Asilo dei nonni

Si rivolge ad anziani del nostro territorio abbastanza autosufficienti e prevede di trascorrere il mercoledì mattina dalle 10 alle 14 nei locali delle opere parrocchiali. Il progetto è condiviso tra parrocchia e comune di Modena e la riapertura è a cura di entrambe le realtà. (Per informazioni su eventuali richieste Maria Rita Fontana 3383634326)

I nostri progetti sono principalmente luoghi di relazione e accoglienza.

Chi vuole chiedere altre informazioni, segnalare, donare un po’ del suo tempo puo’ contattare lo Sportello di ascolto.

Grazie a quanti in qualsiasi modo sostengono la caritas parrocchiale!

LA SETTIMANA DI GR

- DOMENICA 14 – 3^ DI PASQUA

Eucaristia: 9.30 – 11.15 – 19.00

9 Lodi – 18.30 Vespri

9.00 Biciclettata solidale 

- Lunedì 15 –lodi 7.30 – messa e vespri 18.30

18.00 Catechisti gruppi Prima Confessione

- Martedì 16 lodi 7.30 – messa 18.30 a Cognento  

- Mercoledì 17 - lodi 7.30 – messa 9.00

9.00 Gruppo “Credo la vita eterna” - 21.00 Gruppo giovani AC di GR

- Giovedì 18 - lodi 7.30 – messa 9.00

- Venerdì 19 – 7.30 lodi – 9.00 Messa e adorazione

21.00 Lettura commentata del Vangelo domenicale (online)

- Sabato 208.00 lodi – 17.30 Vespri – 18.00 Messa

9.00 Giornata del volontariato(P.za Guido Rossa)

16.00 Incontro biblico con don Matteo Mioni: vivere la carità

- DOMENICA 21 – 4^ DI PASQUA

Giornata del seminario – Giornata di preghiera per le vocazioni

Eucaristia: 9.30 – 11.15 – 19.00

9 Lodi – 18.30 Vespri

9.00 Ritiro con i ragazzi in preparazione alla Prima Comunione

20.30 Incontro gruppo giovani 20-30

SACRAMENTO DELLA RICONCILIAZIONE

Sabato: 10.30-12.00 (don Fabio)

Domenica: dalle 9.30 (don Fabrizio e p. Lorenzo)

Per altri orari e giorni ci si accorda direttamente con i preti.

SOSTIENI LE ATTIVITÀ PARROCCHIALI

CON IL CINQUE PER MILLE e l’OTTO PER MILLE

“MARIA IMMACOLATA”  COD. FISC.:  94051980368

Casa della carità, Sportello di ascolto e Dispensa degli alimenti, attività caritative

“LA BALENA DI GIONA”. COD. FISC.:  94019240368

Oratorio – Campi e centro estivo, attività culturali.

DESTINA PER L’OTTO PER MILLE ALLA CHIESA CATTOLICA

Metti la tua firma!