Canale per la messa OnLine: Parrocchia Gesù Redentore MO (inattivo al momento)

Orario Celebrazioni Gesù Redentore

Eucaristia domenicale e festiva
Sabato ore 18.00
Domenica e festivi ore 9.30, 11.15 e 19.00

 

Trasmettiamo il link alla pagina della Caritas in cui vengono indicati i conti predisposti per gli aiuti umanitari al popolo Ucraino: UCRAINA: FERMIAMO LA GUERRA

 

DOMENICA 27 NOVEMBRE 2022

Continuiamo a camminare insieme

PROPOSTA PER LA PREGHIERA IN FAMIGLIA

A cura dell’ufficio liturgico diocesano

DOMENICA 27 NOVEMBRE

Genitore: Siamo riuniti in questa prima Domenica di Avvento nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito santo.

Tutti: Amen!

Accendiamo una candela, e recitiamo insieme questa invocazione.  

Vieni in mezzo a noi, Fonte della vita!       

Porta libertà, Principe di pace

Dona santità, Seme di giustizia!                       

Nell'oscurità, tu Luce del mondo!

Nella povertà, tu Dono del Padre!           

Abita con noi, Signore Gesù!

Ci poniamo in ascolto: sentiamo l’odore della candela, ascoltiamo la meditazione, contempliamo l’immagine

 

Guida: Dal libro del profeta Isaia 2,1-

Messaggio che Isaìa, figlio di Amoz, ricevette in visione su Giuda e su Gerusalemme.
Alla fine dei giorni, /il monte del tempio del Signore
sarà saldo sulla cima dei monti e s’innalzerà sopra i colli,
e ad esso affluiranno tutte le genti.
Verranno molti popoli e diranno: «Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio del Dio di Giacobbe,
perché ci insegni le sue vie e possiamo camminare per i suoi sentieri».
Poiché da Sion uscirà la legge e da Gerusalemme la parola del Signore.
Egli sarà giudice fra le genti e arbitro fra molti popoli.
Spezzeranno le loro spade e ne faranno aratri, delle loro lance faranno falci;
una nazione non alzerà più la spada contro un’altra nazione, non impareranno più l’arte della guerra.
Casa di Giacobbe, venite
, camminiamo nella luce del Signore.

Nella lettura di questa domenica Isaia dice che da Gerusalemme verrà la parola del Signore. C'è un’attesa da vivere, una speranza che sentiamo attuale per il nostro tempo, incerto come quello antico, desiderio di camminare veramente nella luce del Signore. Dio, che è Padre, rimprovera Israele e dunque “l’uomo” perché ha perduto la strada. Si è perduto in sé stesso, nella propria capacità, nella ricchezza, nella sua religiosità... nel compiacimento di sé. Ed il risultato è una terra devastata, un’umanità fragile e sofferente. Le cose non vanno affatto bene! La speranza è in quel “Venite, saliamo sul monte del Signore...perché ci insegni le sue vie”, che non sono le nostre e sono quelle veramente capaci di costruire la pace. “Venite, camminiamo nella luce del Signore”.

Questa scultura la possiamo trovare sullo stipite del portale maggiore della nostra Cattedrale a Modena: è in coppia, sullo stipite opposto, a Daniele ed entrambi sono indicati come i profeti dell’identità del Messia.

Il volto di Isaia è chinato sul libro che tiene in mano, lo sguardo concentrato nello scrutare la Scrittura, Con l'altra mano tiene accostato il mantello. Le mani si incrociano quasi a tenere raccolto ciò che è essenziale al cuore: l'ascolto del messaggio/Parola di Dio. Messaggio di promessa di pace, speranza di futuro libero da violenza ed ingiustizia.

Nella lettura di questa domenica Isaia dice che da Gerusalemme verrà la parola del Signore. C'è un’attesa da vivere, una speranza che sentiamo attuale per il nostro tempo, incerto come quello antico, desiderio di camminare veramente nella luce del Signore. Dio, che è Padre, rimprovera Israele e dunque “l’uomo” perché ha perduto la strada. Si è perduto in sé stesso, nella propria capacità, nella ricchezza, nella sua religiosità... nel compiacimento di sé. Ed il risultato è una terra devastata, un’umanità fragile e sofferente. Le cose non vanno affatto bene! La speranza è in quel “Venite, saliamo sul monte del Signore...perché ci insegni le sue vie”, che non sono le nostre e sono quelle veramente capaci di costruire la pace. “Venite, camminiamo nella luce del Signore”.

Ci prendiamo un breve momento di silenzio, e liberamente possiamo reagire all’immagine che abbiamo contemplato e alle parole che abbiamo udito. Allarghiamo quindi il nostro cuore per comprendere nella nostra preghiera ogni uomo, fino ai più lontani confini.

Liberamente, chi vuole legge una delle preghiere proposte dalla parrocchia, a cui insieme tutti rispondono: Insegnaci le tue vie, Signore!

 

Guida: Affidiamo al Signore tutte le preghiere che portiamo nel cuore, e uniti ci rivolgiamo a lui con la fiducia dei figli.

Tutti: Padre nostro…

Genitore: Dio ci benedica e ci custodisca nel suo amore, lui che è Padre, Figlio e Spirito Santo.                                Tutti: Amen!

PREGHIERE DEI FEDELI RIUNITI

NELLA MESSA E NELLE CASE

27 novembre 2022 – 1^ domenica di Avvento

Padre, ti invochiamo per la tua Chiesa. Perchè continui ad essere la tua casa dove trovare pace tra le sue mura. Perché sia come Sion da cui è uscita la legge, come Gerusalemme da cui è uscita la tua parola. Preghiamo.

Padre, ti invochiamo per le nazioni martoriate dalla guerra. Perché la comunità umana, attraverso le proprie istituzioni, sia risoluta nell’intraprendere vie di bene e di riconciliazione. Preghiamo.

Padre, ti invochiamo per quanti sono distratti dalle illusioni di questo tempo e non si accorgono che tu li stai cercando: apri loro gli occhi e il cuore perché ti riconoscano e gioiscano della tua presenza. Preghiamo.

Padre, ti invochiamo per la comunità di credenti della nostra parrocchia. Perché siamo attenti, vigili e comprendiamo che anche Tu hai cominciato l’Avvento e stai sulla porta, aspettando che noi possiamo aprirti. Preghiamo.

Padre, aiutaci ad andare incontro a Gesù che viene nei nostri cuori, insieme a nuove famiglie che docili e sensibili alla tua Parola e al tuo invito trovino il coraggio di dire “Sì” all’esperienza di condivisione e partecipazione della casa della carità. Fa’ che chi abita la casa si lasci sempre più guidare dalla tua Parola e alimentare dalla Eucarestia. Preghiamo

INFOCARITAS – PROGETTI IN CORSO

SPORTELLO D’ASCOLTO: NUMERO TELEFONICO DEDICATO 353 4155410

Domenica 27 novembre è la prima domenica di Avvento.

Come Caritas aderiamo all’invito della Caritas diocesana.

In continuità con la Giornata Mondiale dei Poveri, facciamo nostre le parole del messaggio di Papa Francesco, che ci indicano un cammino possibile, 
proponiamo di continuare a vivere sempre più in questo Avvento che sta per iniziare:
“La solidarietà è proprio questo: condividere il poco che abbiamo con quanti non hanno nulla perché nessuno soffra. Più cresce il senso della comunità e della comunione come stile di vita e maggiormente si sviluppa la solidarietà”.

In ogni domenica in chiesa raccoglieremo   un genere alimentare, come segno di condivisione da parte di tutti.

Oggi domenica 27 novembre LATTE.

Domenica 4 dicembre TONNO.

Continua comunque anche la nostra raccolta di generi alimentari e di prima necessità ai due Conad del territorio per sostenere le famiglie seguite dalla dispensa degli alimenti. A questi luoghi si è aggiunto il supermercato Eurospar di via Cabassi.In questo periodo servono in   particolare PASTA, POMODORO, LEGUMI, BISCOTTI, PANNOLINI misure 4,5,6.Ne abbiamo molto bisogno.

Prosegue l’aiuto nei compiti dei bambini che frequentano la scuola primaria ogni venerdì pomeriggio dalle 17 alle 19.Chi fosse disponibile ad aiutare in questo servizio tanto richiesto dai genitori e importante

per ridurre il disagio soprattutto dei bambini stranieri lo puo’ comunicare a Claudio (segreteria 059 2928147 dalle 17 alle 19) o al centro d’ascolto.

Continua il corso di alfabetizzazione all’italiano per le donne e le famiglie straniere del nostro territorio. I corsi si svolgono durante tutta la settimana alle opere parrocchiali e alla casa della carità. Grazie a tutti e a tutte!

LA SETTIMANA DI GR

- DOMENICA 27 – Prima domenica di Avvento

EUCARISTIA 9.30 – 11.15 - 19.00 - lodi 9.00 - vespri 18.30

Raccolta latte per la dispensa degli alimenti della caritas parrocchiale

17.00 Vespri d’organo d’Avvento – organista Edoardo Mari

- LUNEDÌ 28 – lodi 7.30 – vespri ed Eucaristia 18.30

21 Incontro gruppo “Venite e vedrete” cristiani e cristiane LGBTQ

- MARTEDÌ 29 – lodi 7.30 – vespri ed Eucaristia 18.30 a Cognento

Inizio della novena dell’Immacolata Concezione

20 Incontro gruppo giovani AC

- MERCOLEDÌ 30 - lodi 7.30 – Eucaristia 9.00 – Vespri 18.30

- GIOVEDÌ 1 dicembre – lodi 7.30 – Eucaristia 21.00

- VENERDÌ 2 – lodi 7.30 – vespri ed Eucaristia 18.30

21.00 Lettura meditata del Vangelo domenicale (online)

- SABATO 3 – lodi 8.30 – vespri 17.30 - Eucaristia 18.00

20.30 Concerto natalizio della Corale Gazzotti

- DOMENICA 4 – Seconda domenica di Avvento

EUCARISTIA 9.30 – 11.15 - 19.00 - lodi 9.00 - vespri 18.30

Domenica comune per i fanciulli ragazzi adolescenti

19.30 Azione Cattolica di Modena Nonantola: veglia di preghiera presieduta dal nostro vescovo presso la Madonnina

SACRAMENTO DELLA RICONCILIAZIONE

Sabato ore 10.30-12: don Fabio – Domenica ore 9.30-12

Oppure ci si può accordare con i sacerdoti

GR Contatti

Segreteria          059 2928147 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. LU-SA 17-19 SA 10-12

Casa della carità 059 2929228 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oratorio 059 2928147 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sportello di ascolto 353- 4165410 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Riparazioni e cucito-ricamo Mercoledì 10-12.30; venerdì 16-18.30